Dove Siamo:Via Adige 7, Cursi 73020 LE
Seguici su

Motivazione e modalità della segnalazione

La segnalazione interna all’organo amministrativo da parte degli organi di controllo deve essere motivata, tempestiva e fatta per iscritto, a mezzo posta elettronica certificata, di lettera raccomandata con avviso di ricevimento, di fax seguito da avviso...

Gli indici di allerta: motivazione e modalità della segnalazione dello stato di crisi

La segnalazione interna all’organo amministrativo da parte degli organi di controllo deve essere motivata, tempestiva e fatta per iscritto, a mezzo posta elettronica certificata, di lettera raccomandata con avviso di ricevimento, di fax seguito da avviso di ricevimento o con altri mezzi che assicurino la prova dell’avvenuta ricezione. La segnalazione deve anche contenere la fissazione di un congruo termine, non superiore a trenta giorni, entro il quale l’organo amministrativo deve riferire in ordine alla valutazione delle circostanze rilevanti i fondati indizi della crisi e la sostenibilità del debito constatate dal soggetto segnalante, alle soluzioni individuate e alle iniziative intraprese.

La motivazione deve essere fornita avendo particolare riguardo di quei fenomeni gravi che rappresentino i sintomi di fondati indizi della crisi e la sostenibilità del debito. Essa può anche riguardare ulteriori accadimenti di natura straordinaria attesi nei successivi 6 mesi o comunque entro la chiusura dell’esercizio in corso, tali da compromettere la sostenibilità del debito, ovvero la continuità aziendale.

Gli indici di allerta: come opporsi alla segnalazione per l’esistenza di fondati indizi dello stato di crisi

L’organo amministrativo può presentare anche prima dell’incontro al soggetto segnalante osservazioni e memorie per dimostrare l’assenza di uno stato di crisi nei termini di rilevanza che l’organo di controllo deve considerare e valutare fornendo una risposta di rigetto o di accoglimento in tempo utile per il rispetto del termine fissato all’organo amministrativo. La presentazione di un adeguato prospetto di tesoreria che dimostra la sostenibilità dei debiti nei successivi 6 mesi può rappresentare un mezzo di prova dell’assenza di uno stato di crisi rilevante ai fini dell’allerta.

Appronfondisci l’argomento sulla tematica: Indici di Alert

CHI SIAMO
La TOP CONSULTING è un’affermata società che si occupa di consulenza finanziaria e strategia aziendale. Trova origine nell’esperienza della dott.ssa Maria Marrocco le cui competenze accademiche e la molteplici esperienze professionali hanno permesso di creare una struttura in grado di soddisfare tutte le esigenze in tema di finanza delle piccole e medie imprese.

L’esperienza dei partner di www.crisidimpresa.net è almeno trentennale e conta di centinaia di incarichi di consulenza portati avanti con successo. Una consulenza che ha sempre operato per obiettivi specifici fissati e determinati e per i quali è stato sempre chiaro lo specifico vantaggio per il cliente.

SEGUICI SU FACEBOOK

SOCIAL